Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Dalla sessualità alla santità: retrospettiva di Pier Paolo Pasolini - EVENTO A PAGAMENTO

Data:

19/11/2022


Dalla sessualità alla santità: retrospettiva di Pier Paolo Pasolini - EVENTO A PAGAMENTO

Data: 19 novembre - 27 dicembre 2022

 

Per i biglietti e ulteriori informazioni, visita qui.

***

Cattolico, marxista e omosessuale in egual misura, le tre identità di Pier Paolo Pasolini (1922-75), come la Santissima Trinità, si intrecciano nelle sue opere. Dal suo debutto alla regia con Accattone al suo brutale omicidio all'età di 53 anni, queste identità, contraddicendosi ma completandosi a vicenda, si combinano per creare un universo cinematografico che costituisce un’avvincente visione provocatoria e trasgressiva del mondo contemporaneo.

 

Di fronte a un'Italia del dopoguerra in cui il fantasma fascista riemergeva nella cultura consumistica neocapitalista, il poeta espresse la sua intensa avversione per l'edonismo borghese. Al contrario, ha intravisto un barlume di santità nel mondo sotterraneo dei socialmente svantaggiati. Attraverso le scioccanti analogie del magnaccia come santo e della puttana come angelo, ha satirizzato l'establishment religioso contaminando una cultura sacra, mentre ha scoperto la dignità della vita nella loro lotta disperata per la sopravvivenza, e ha persino visto la speranza di salvezza per il paese. È da questa realtà socialmente emarginata che Pasolini ha creato il suo cinema di poesia – esistenziale, veritiera e di cruda bellezza visiva.

 

Con una fede reazionaria nel corpo primitivo e nei desideri istintuali come pietra di paragone della realtà, Pasolini ha usato il sesso esplicito come strumento di provocazione ideologica, con la critica acida al cattolicesimo, al capitalismo e alla borghesia in La ricotta, e affrontando il tema della sessualità in Teorema come una sorta di sorprendente rivelazione e trascendenza, allo stesso tempo capace di scandalizzare la morale e l'ipocrisia borghese.

 

Paradossalmente, si rese conto che la liberazione sessuale serve ad espandere piuttosto che sovvertire la cultura del nuovo capitalismo. Passando alla letteratura medievale, ha cercato di storicizzare le sessualità per creare una rottura virtuale nell'esperienza vissuta del mondo contemporaneo nella sua Trilogia della vita, un'opera molto acclamata che ha in seguito egli stesso ripudiato. In una trasformazione radicale passò all'esplorazione della capacità umana di crudeltà, perversione e sadismo sessuale al limite dell'inimmaginabile nella sua allegoria politica Salò, o le 120 giornate di Sodoma, criticando nella maniera più violenta e oltraggiosa la decadente società odierna.

 

Nel 100° anniversario della nascita di Pasolini, rendiamo omaggio a uno dei principali intellettuali di sinistra del mondo con una retrospettiva che comprende tutti i suoi lungometraggi di finzione e cortometraggi, vedendolo di nuovo come un poeta, maestro del cinema e persino un illuminatore profetico.

Informazioni

Data: Da Sab 19 Nov 2022 a Mar 27 Dic 2022

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura Hong Kong

In collaborazione con : Hong Kong International Film Festival Society

Ingresso : A pagamento


721